Wassily Kandinsky, La curva dominante , particolare

Wassily Kandinsky, La curva dominante , particolare, 1936

Al mondo pazzi folli e strani

consentono ai presunti normali di ritenersi tali.

Nessun vantaggio,

questi, tronfi della loro irreale superiorità,

si appoggiano l’un l’altro e fanno danno.

I primi possono conservare in loro tracce di pensieri liberi e sani,

i secondi si muovono allineati, inconsapevoli delle loro prigioni.

Nel mondo strida ed urla, ingiustizie e malaffari corrono furibondi,

tenuti alle briglie da cervelli e cuori marci.

“Se tracci fuori dalle righe e senza righelli

forse penseranno: pazzo,

ma non ci far caso.

Continua lungo curve nello Spazio”.

View story at Medium.com

View story at Medium.com

Annunci