Interferenze

Apollo di Veio arte etrusca

o un suo corrispondente principe un giorno si sono svegliati non con un bacio su una guancia o dritto alla bocca, ma con un atto di consapevolezza giunto al cuore, alla mente ed al corpo.

Per ogni dormiente, anestetizzato, incosciente il risveglio è un raggio di luce che crea il tutto tondo, con ombre e mezzi toni, avvolge di calda energia.

Principi e principesse sono metafore che parlano all’intimo. Ognuno ne percepisce un loro preciso linguaggio che va oltre suoni e parole.

Si potrebbe provare qualcosa di simile:

“Sguardi forti

e luminosi sorrisi

in punta di piedi

o con scossoni

mi hanno accompagnato,

ho visto il non senso,

l’ho soppesato, preso di mira

e allontanato.

Ora i colori ci sono tutti”.

Grazie ad una nuova nascita si riavvolge parte o l’intera bobina della vita, si rivivono fatti, sensazioni e sentimenti, tutto come un po’ attutito, ma tutto essenzialmente accettato e…

View original post 55 altre parole

Annunci